La cartomanzia è un metodo di divinazione che utilizza un mazzo di carte napoletane, tarocchi, carte italiane, carte francesi o carte illustrate chiamate Sibille.
La cartomanzia ha origini intorno all’anno 1770 . Le prime testimonianze certe risalgono al 1770, ma nel Cinquecento e nel Seicento si incontrano, in Italia e Germania, le prime testimonianze sull’uso delle carte da gioco a scopo divinatorio. La più famosa cartomante fu Marie Adélaide Lenormand (1768-1843), meglio nota come “Mademoiselle Lenormard”, alla quale si rivolse anche la prima moglie di Napoleone Bonaparte.

Il principio base della cartomanzia, si basa sull’alchimia: “Come sopra così sotto”, intendendo il “sopra” come il grande universo metafisico, e il “sotto” come la realtà fisica del mondo intorno a noi. Semplicemente, partendo dalle carte estratte, attraverso l’interpretazione dei simboli in esse contenute e delle posizioni da assunte, ci possono fornire una buona approssimazione delle conseguenze derivanti dalle nostre scelte attuali (metodo intuitivo) o addirittura fornirci una indicazione sul da farsi o su ciò che comunque accadrà.

Proprio nell’interpretazione entra in gioco la bravura, la professionalità e la competenza della cartomante; molte cartomanti pensano di saper leggere le carte attribuendo a ognuno il singolo risultato, invece il vero consulto di cartomanzia si basa sull’interpretazione delle carte nel suo complesso. Come ti dicevo solo una brava cartomante riesce a fare un vero consulto di cartomanzia.

Sole, Luna, Stella, Diana, Daniela, Diamante, Emma, Cristina, Dante, Maya, Rosy, Sofia, questi sono i nostri nomi chiamaci subito se cerchi un consulto di vera cartomanzia, di cartomanzia seria.